Toscani da sempre » Racconti - Fiore di zucca

Racconti/Fiore di zucca

Fiore di zucca”

 

Teresa arrivò a Buenos Aires la mattina del 17 gennaio 2008. Aveva 38 anni ed era sola al mondo, o almeno era così che si sentiva.

I suoi genitori erano morti da molto tempo, non aveva fratelli né sorelle, ed esattamente un anno prima suo marito se n’era andato dopo 15 anni passati insieme, anni che a lei erano sembrati perfetti o molto vicini alla perfezione, e invece l’aveva lasciata dall’oggi al domani, senza molte spiegazioni se non un “non ci siamo mai amati veramente”.

Dopo i primi mesi di disperazione nera era subentrata un’apatia assoluta, Teresa andava avanti per forza d’inerzia, senza interessi né speranze, così, perché non c’era altro da fare che andare avanti; finchè era arrivata anche la ciliegina sulla torta: la ditta in cui lavorava da sempre come impiegata aveva chiuso, e lei era rimasta pure disoccupata. Dopo aver passato Natale e Capodanno chiusa in casa a piangere sul suo triste destino, aveva deciso di accettare finalmente l’invito che i suoi cugini argentini le continuavano a rivolgere da quando avevano saputo che era rimasta sola: “Vieni a passare un po’ di tempo qua da noi, ti svagherai, non ti potrà fare altro che bene”. Aveva sempre rifiutato, adducendo la scusa di ferie impossibili da prendere, ma ora scuse non ce n’erano più, anzi, non c’era più nulla da perdere; i suoi le avevano lasciato qualcosa che le avrebbe permesso di andare avanti per un po’, e poi aveva la liquidazione e gli otto mesi di disoccupazione che avrebbe riscosso, perciò Teresa decise che si sarebbe presa un anno di tempo, sarebbe andata in Argentina, chissà, magari avrebbe visto se c’era la possibilità di trasferirsi là per sempre. Il pensiero di lasciare Firenze le spaccava il cuore, ma ormai, più spaccato di com’era…Se poi le cose non fossero andate bene poteva sempre tornare indietro, si sarebbe comunque fatta una bella vacanza, se la meritava.

 

Scarica il racconto completo in formato Pdf e...Buona Lettura!


print